L’importanza di un abbattitore di temperatura in una cucina professionale

L’abbattitore di temperatura è uno strumento indispensabile all’interno di un’attività del settore food, non solo per preservare le caratteristiche organolettiche degli alimenti, ma anche per rispettare le normative vigenti previste dal sistema giuridico, secondo quanto previsto dal decalogo dell’HACCP.

La crescita batterica negli alimenti: cosa emerge dalle normative HACCP

Il controllo della crescita batterica negli alimenti è il prerequisito indispensabile per garantire la piena conservazione di ciò che andremo a ingerire. A determinare la proliferazione di batteri concorrono determinati fattori, quali PH del cibo, umidità relativa, attività dell’acqua e, in prima battuta, temperatura.

Dal punto di vista legale, è obbligatorio che ogni titolare di attività relativa al settore food congeli adeguatamente cibi di origine animale e non, a prescindere dal fatto che siano freschi o preparati. Allo stesso modo, bisogna descrivere in maniera certosina gli strumenti utilizzati in tale fase, nonché le modalità di gestione del processo.

In questa maniera, in caso di controlli, non si incorrerà in ingenti sanzioni e ritiro della licenza.

 

La conservazione del cibo: differenza tra refrigerazione, congelamento e surgelazione

Le modalità di conservazione del cibo sono molteplici ed ognuna presenta delle peculiarità a sé stanti.

La refrigerazione avviene a una temperatura compresa tra gli 0 e i 4° C. Tra i suoi pregi vi è il mantenimento delle caratteristiche organolettiche del prodotto alimentare che subisce il processo, a prescindere dal fatto che sia fresco o lavorato. Possiamo invece annoverare tra i limiti della refrigerazione il fatto che non sia in grado d’impedire la proliferazione dei batteri presenti negli alimenti e che non garantisca una lunga conservazione degli stessi.

Il confine tra congelamento e surgelazione è piuttosto labile per i non esperti. Entrambi i processi prevedono il raggiungimento di una temperatura pari a -18° C. [2]La differenza sussiste nel fatto che il surgelamento è un congelamento che avviene seguendo una tempistica abbastanza veloce e che riguarda cibi che vengono conservati in maniera asettica e termicamente idonea, tramite apposito confezionamento.

 

Perché l’abbattitore di temperatura è utilissimo in gastronomia

L’acquisto dell’abbattitore di temperatura è quanto di più indicato se si lavora in attività afferenti alla gastronomia.

Questo perché consente di riporre cibi appena cotti in frigo, facendoli arrivare da temperature elevate a +3° C in pochi minuti, senza che si formino dei cristalli, come avviene invece in caso di congelamento. Ad oggi, l’abbattitore di temperatura è uno strumento ideale in ristoranti, bar e pasticcerie. Quelli proposti da noi di Cool Head Europe sono altamente performanti, innovativi e a basso consumo energetico, a beneficio dell’ambiente e delle proprie finanze.

 

Comments are closed.