Migliore frigo da incasso: quale scegliere?

In questo articolo troverai alcuni utili suggerimenti nella scelta del frigo da incasso.

Quali sono gli aspetti da valutare per un frigo da incasso

Quando si decide di acquistare un frigo da incasso bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti principali. In primo luogo è fondamentale la capienza, che deve essere pari a 100-150 litri di volume per una persona e dai 220 ai 280 litri per 2-4 persone. Attenzione anche al consumo elettrico riportato in KWh sull’etichetta del frigo da incasso ed alla sua classe energetica. Passiamo ora alla parte più pratica: come si installa un frigo da incasso? Esso è progettato per essere inserito all’interno di un mobile della cucina e quindi si dovranno valutare in maniera approfondita le misure del ripiano. Il sistema più utilizzato è di fissare la porta del mobile a quella del frigorifero, sfruttando così le cerniere dell’elettrodomestico. Una seconda opzione consiste nel fissare l’anta del mobile allo sportello del frigorifero tramite una rotaia, consentendo l’apertura e la chiusura scorrevole di entrambe le porte.

Frigo incassato o da esterno?

Ma come scegliere tra un frigo incassato e uno da esterno? Le differenze principali risiedono nel tipo di installazione e la decisione varia in base al volume a disposizione. Per quanto riguarda il primo, la cucina avrà un aspetto elegante e lineare, senza che il frigo sia visibile. Invece gli elettrodomestici da esterno – chiamati anche a libera installazione – hanno il vantaggio di poter essere posizionati in ogni luogo della cucina, purché si abbia nelle vicinanze una presa elettrica. Andiamo a vedere i pro e i contro di un frigo incassato o da esterno. I frigoriferi a libera installazione sono solitamente più capienti rispetto a quelli da incasso, ma rischiano di compromettere l’estetica della cucina invece che migliorarla. I frigoriferi incassati, invece, sono la soluzione ideale per chi preferisce una soluzione stilistica di continuità.

Cos’è un frigo combinato da incasso?

Un’altra opzione è il frigo combinato da incasso. Si tratta di elettrodomestici dotati sia di un vano frigorifero che di un congelatore. Solitamente la parte esterna non presenta alcuna rifinitura estetica e le porte del frigo combinato da incasso vengono ancorate alle ante del mobile cucina in cui è installato. Inizialmente le due celle erano alimentate da due motori separati, che l’evolversi della tecnologia ha unito in un unico motore per ottenere un prodotto più performante e dai consumi ridotti. Le temperature del frigo combinato ad incasso rimangono comunque separate e non dipendenti l’una dall’altra, tuttavia è possibile trovare modelli con un solo termostato o con due.

Comments are closed.